Cultura

Published on novembre 6th, 2019 |   Auro Accurso

0

A Trieste il festival del Cinema Latino Americano

Marco Ceoletta
 
Tutto è pronto, il “34° Festival del Cinema Latino americano di Trieste” sta per partire.
Come di consueto in questa stagione, torna nel capoluogo regionale il concorso cinematografico dedicato ai film di provenienza latino americana, un appuntamento diventato ormai un vero e proprio “cult” per tutti i cinefili triestini e non solo e che quest’anno si svolgerà dal 9 al 17 novembre. Si tratta senza ombra di dubbio del più longevo ed importante, in termini di numeri (spettatori, titoli presentati), concorso cinematografico d’Europa dedicato a questo particolare segmento di film.
Il “menù” offerto al pubblico quest’anno è quanto mai ricco di proiezioni, circa 100 titoli presentati, e propone anche una serie di attività collaterali che porteranno gli spettatori ad uscire fuori dalle sale per essere guidati alla scoperta di vari luoghi d’interesse nella città di Trieste.
Tra le novità di questa edizione certamente c’è da sottolineare il fatto che le sezioni “Cinema e letteratura” e “Shalom: il sentiero ebraico in America latina” diventano ora a carattere “competitivo”, con l’istituzione di premi dedicati, mentre per il resto continuano ad essere presenti i concorsi classici che questo festival ci ha fatto conoscere negli anni. Nell’ambito del “Concorso Ufficiale” verranno assegnati premi per: Miglior film, miglior regista, miglior sceneggiatura, miglior interprete e un premio speciale della giuria, mentre innumerevoli altri riconoscimenti, 12 per la precisione, verranno assegnati ad altrettanti film in concorso.
La cornice principale della manifestazione sarà il teatro Miela, dove avverranno la maggior parte delle proiezioni e dove sarà celebrata la festa finale con le premiazioni, ma altri appuntamenti aspettano il pubblico anche presso: il Centro Internazionale di fisica teorica, al museo della comunità ebraica “Carlo e Vera Wagner” e presso il Museo di Miramare.
Grazie alle convezioni stipulate dagli organizzatori del festival, quest’anno sarà possibile anche usufruire dei pulmini “Hop-tour” ad un prezzo ridotto semplicemente esibendo il voucher da ritagliare presente nel programma di sala, un’ottima iniziativa che ha lo scopo di far visitare Trieste agli spettatori/turisti che vengono da fuori città (e non sono pochi). Inoltre, anche al Castello di Miramare gli spettatori, sempre muniti di regolare abbonamento, potranno ottenere uno sconto del 50% per l’ingresso alla reggia ed al parco nelle giornate del 16 e 17 novembre. Proprio in questi giorni infatti al Museo di Miramare verrà proiettato in loop il film “Maximiliano de Mexico – sueňo de poder”, un mediometraggio della durata di 52 minuti che renderà la visita ancor più suggestiva ed interessante.
Per approfondire l’argomento e reperire informazioni dettagliate non possiamo fare altro che reindirizzarvi al sito internet ufficiale della manifestazione www.cinelatinotrieste.org

 

Tags: , ,


About the Author



Back to Top ↑