Cultura

Published on Aprile 15th, 2021 |   Luca Cadez

0

Fragilità sociali e musicoterapia ai tempi del covid-19

 

L’associazione APS MOUSIKè Associazione di Musicoterapia e Terapie non Verbali ha portato gioia e conforto agli anziani delle case di riposo del Comune di Cormons “La cjase” e al Centro Residenziale San Vincenzo de Paoli, conosciuta come Villa Verde, oltre che alle persone affette da diverse disabilità in ambito cognitivo (autismo, sindrome di Down, X fragile…) dell’Associazione Diritto di Parola di Gorizia e del Dipartimento di Salute Mentale di Gorizia, Parco Basaglia, e questo, nonostante le limitazioni del COVID 19, grazie alla Regione FVG e del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, accordo Stato Regione FVG 28.12.2018 ART.72 d.l.n. 117/2017 – Codice del Terzo Settore, che ha finanziato il progetto “FRAGILITA’ SOCIALI E MUSICOTERAPIA”.

Il progetto, iniziato nel mese di gennaio dell’anno 2020, ha subito varie interruzioni causa Covid 19. L’idea del progetto è nata nell’osservazione del territorio e la verifica dell’esistenza di fasce di persone nell’ambito del Collio ed Alto Isontino (anziani, disagio mentale, disabili cognitivi e fisici), con particolari difficoltà nell’affrontare il vivere quotidiano, a volte isolati e/o emarginati dalla comunità che nei nostri gruppi di lavoro con la musicoterapia trovano un momento di accoglienza, ascolto e integrazione. Queste constatazioni ci hanno spinto a partecipare al bando proposto dalla Regione FVG e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, proponendoci e trovando riscontro in queste istituzioni ed associazioni di seguito elencate:      

  • Associazione Amici dei Traumatizzati Cranici di Gorizia
  • Associazione “Diritto di parola”, Gorizia
  • l’Azienda per l’Assistenza Sanitaria n.2 Bassa Friulana – Isontina, Dipartimento di Salute Mentale Gorizia, Parco Basaglia, Gorizia
  • Centro Residenziale “San Vincenzo de’ Paoli”, Gorizia
  • Comune di Cormons – Servizio Socio Assistenziale Comunale “La cjase”, Cormons

Il progetto consiste in 60 ore di musicoterapia (15 ore per ciascuna istituzione, associazione), da suddividere nell’arco di 10 mesi, che poi sono diventati 18, causa COVID 19, a partire dal mese di gennaio 2010. Inizialmente il progetto doveva concludersi entro la metà del mese di ottobre 2020 ed era prevista una conferenza divulgativa intitolata “La musicoterapia e le fragilità sociali” che purtroppo, causa il Covid 19 non avrà luogo.

Mentre il lavoro di musicoterapia presso il Dipartimento di Salute Mentale di Gorizia si è concluso alla fine del mese di luglio 2020 con le ultime cinque sedute tenute all’aperto nel bellissimo Parco Basaglia, le case di riposo come ben sappiamo, sono state costrette ad un lockdown totale per preservare la salute delle persone anziane, e quindi le musicoterapeute coinvolte nel progetto, Sara Hoban e Silvana Lattuca, hanno dovuto ripensare le modalità di realizzazione del progetto. Pertanto dopo l’interruzione delle sedute in presenza, con l’aiuto del personale delle case di riposo sono stati ripresi gli incontri in modalità on-line, usando le piattaforme informatiche in uso. Gli interventi si sono dimostrati efficaci anche con questa modalità. Le persone anziane hanno interagito con le musicoterapeute attraverso gli schermi tv collegati on-line. Le sedute di musicoterapia in questa modalità hanno introdotto un fattore di novità per gli stessi anziani, non abituati all’uso della tecnologia. Gli incontri sono tutt’oggi in svolgimento e si concluderanno verso la fine del mese di aprile 2021. Anche con l’associazione Diritto di Parola gli interventi di musicoterapia sono ancora in pieno svolgimento.

Tutto il progetto “FRAGLITA’ SOCIALI E MUSICOTERAPIA è stato monitorato dalla supervisione di una psicologa/o – musicoterapeuta. Ulteriori informazioni su questo progetto saranno sviluppate sulla rivista “Dadi esagonali” dagli utenti dell’associazione “Diritto di parola”.  Un particolare ringraziamento va al presidente dell’Associazione geom. Alberto Loreti, ideatore e coordinatore del progetto.

 

 

 

 

 

 


About the Author



Back to Top ↑
  • ULTIMO NUMERO

  • LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

  • IL NOSTRO CANALE YOUTUBE