Editoriale

Published on Agosto 8th, 2021 |   Agostino Colla

0

NO VAX, OK. MA SE TI AMMALI LE CURE LE PAGHI DI TASCA TUA

Donald Lam

Adriano Zaccagnini durante la manifestazione Free Vax dal Bocca della Verita’ al Ministero della Salute. Roma, 11 giugno 2017. ANSA/CLAUDIO PERI

Ad oggi nel mondo si sono superati i 4.200.000 morti per il Covid, in Europa siamo ad oltre 1.200.000 e nel Bel Paese i decessi hanno superato quota 128.000.  Eppure c’è chi continua a negare l’esistenza della pandemia, chi rifiuta vaccini e mascherine, chi accosta in maniera vergognosa e demenziale l’obbligo del green pass alla persecuzione degli ebrei. Ma l’aspetto più grave è che tali atteggiamenti trovano sponda nel mondo politico della destra italiana. Giorgia Meloni e il suo partito, che  guarda con ammirazione al leader ungherese Orban, paventa in Italia la dittatura del governo Draghi mentre Salvini (altro ammiratore e amico di Orban), che pure sta al governo, non perde occasione per smarcarsi dalle scelte del governo nelle sue esibizioni nelle piazze e al tanto amato Papeete.

Oggi, in presenza di una recrudescenza del virus nella sua “variante delta”, in Israele si ripropongono regole ferree di contenimento mentre si avvia la campagna per il terzo vaccino e negli Stati Uniti il governo ha stabilito l’obbligatorietà per tutti i dipendenti federali. In Italia, di contro, l’obbligatorietà del vaccino e l’uso del green pass, è visto come l’anticamera della dittatura e sempre più diffuse sono le voci favorevoli ad un approccio “morbido” alla questione: invece di imporre serve convincere. E allora adottiamola questa strategia: lo Stato ti mette a disposizione il vaccino e ti propone per le tue attività l’uso del green pass. Se poi in coscienza e in piena libertà scegli di non vaccinarti e malauguratamente ti ammali, allora le cure le paghi di tasca tua e se non vuoi richiedere ed esibire il green pass le tue attività sociali saranno limitate. Elementare Watson.       


About the Author



Back to Top ↑
  • ULTIMO NUMERO

  • LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

  • IL NOSTRO CANALE YOUTUBE